D.L. di Natale: nuove misure anti Covid19 per le festività

                                                                                       

Il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte ha firmato un nuovo Decreto legge per il contenimento dell’epidemia da coronavirus durante le festività natalizie. Le misure resteranno in vigore da giovedì 24 dicembre a mercoledì 6 gennaio e vedranno su scala nazionale l’alternarsi delle misure previste per le due aree di maggior rischio introdotte dal Dpcm del 3 di novembre, ovvero aree arancione e rossa.

Zona rossa nei festivi e prefestivi

Nelle giornate dal 24 al 27 dicembre, dal 31 dicembre al 3 gennaio e 5 e 6 gennaio tutto il Paese entrerà in zona rossa: in questi giorni sarà vietata la circolazione per ragioni non essenziali (quindi tranne salute e lavoro e motivi di necessità), chiuderanno ristoranti, bar e negozi (tranne alimentari, farmacie, parafarmacie, tabacchi, edicole e librerie).

Sarà possibile

  • recarsi da persone anziane per assistenza
  • condividere pranzi e cene di Natale limitati al nucleo familiare convivente. Sarà possibile lo spostamento una sola volta al giorno fra le 5 e le 22 verso una sola abitazione che si trova nella stessa regione e nei limiti di due persone, ulteriori rispetto a quelle già conviventi, oltre ai minori di 14 anni, persone con disabilità o non autosufficienti conviventi. I controlli verranno effettuati solo su strada ma non nelle abitazioni.
  • andare a messa fino alle 22
  • l’asporto fino alle 22 e la consegna a domicilio senza limite di orario
  • recarsi presso lavanderie, barbieri, parrucchieri all’interno del proprio comune
  • fare attività motoria nei pressi della propria abitazione e sportiva all’aperto solo in forma individuale

Zona arancione nei giorni feriali

Nei giorni feriali, invece, ovvero nelle giornate dal 28 al 30 dicembre e il 4 gennaio tutto il Paese entrerà in zona arancione: resteranno chiusi bar e ristoranti, con l’asporto fino alle 22 e la consegna a domicilio senza limite di orario, mentre apriranno i i negozi fino alle 21. Sarà vietata la circolazione fuori dal proprio Comune (a meno che non si tratti di centri al di sotto dei 5 mila abitanti, dai quali ci si potrà spostare per un raggio massimo di 30 chilometri).

Per approfondimento pubblichiamo di seguito le slides del Governo e la lista delle imprese del commercio che possono rimanere aperte al pubblico anche durante le giornare rosse. Si aggiunge che in base al Dpcm 3 dicembre restano comunque aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande siti nelle aree di servizio e rifornimento carburante situate lungo le autostrade, gli itinerari europei E45 e E55, negli ospedali, negli aeroporti, nei porti e negli interporti, con obbligo di assicurare in ogni caso il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro. Restano inoltre consentiti le mense e il catering continuativo su base contrattuale.

 

Slides Governo:

Download (PDF, 637KB)


Elenco attività commercio essenziali (click sull’immagine per ingrandire)

 

 

AMBIENTE E SICUREZZA
CONSULTEAM
INTERNAZIONALIZZAZIONE
SISTEMI GESTIONE QUALITA’ ISO
IGIENE ALIMENTARE HACCP

Scopri il sistema CNA

Chi Siamo

CNA Tecno Quality Srl

Sede Legale
Via Umani 1/A - 60131 Ancona

Sede amm.va
V.le Don Minzoni 5/C - 60035 Jesi (AN)

AMMINISTRAZIONE
SEGRETERIA

tecnoquality@an.cna.it | tecnoquality.an@cert.cna.it

tel. 0731/712180 - fax 0731/710782


C.F.- P.IVA e R.I.AN 01577860420
R.E.A. Ancona n. 152804 - Cap.Soc. 26.000,00 i.v.

Powered by

Sixtema Spa